Una vita da meridiano

Sin da quando ero piccolo sono sempre stato un po’ meridiano, poi crescendo mi hanno dedicato una pagina Wikipedia tutta mia, vengono da tutto il mondo per fare una foto insieme a me, ma in fondo cosa sono? Sono una linea immaginaria che separa il mondo, che poi, a pesarci, chi ha deciso in che verso va diviso il mondo? È un pianeta in uno spazio che non ha verso, non c’è un sopra e un sotto nello spazio, non ci dovrebbe essere un nord o un sud… ma torniamo a me, sono una linea immaginaria, non per questo non posso avere dei pensieri indipendenti, delle opinioni o dei sentimenti. Prendiamo Paperino ad esempio, è un personaggio inventato, ma credete che se ne avesse l’occasione, non pesterebbe a sangue gli sceneggiatori che gli fanno passare mille disavventure?

Almeno lui ha una forma, può muoversi, può ingrassare, io sono solo una linea, in molti aspirano ad averne una perfetta, ma non io, non è un granché essere una linea, prendiamo una curva ad esempio: è più fantasiosa, più imprevedibile. Se, per esempio,  immaginaste me in un piano cartesiano sarei tipo: x=5, y=6; x=10, y=6. Una vera noia, già una curva potrebbe far arrovellare qualche studente, o un’ellissi una parabola.

Ho sempre ammirato le rette, loro sono ligie alle regole, impeccabili, rette. Non finiscono mai, non sai dove iniziano non sai dove vanno, puoi solo incontrarle lungo la strada e magari ti dicono

“-ciao dove vai di bello?”

e le linee come me risponderanno tipo

“-mha, sono arrivato tardi che sono rimasto bloccato dietro una retta incidente, stavano facendo la constatazione amichevole, comunque ecco ho il punto di fermata poco dopo quell’iperbole.

-che  peccato, poco più avanti c’era un’intersezione con delle rette simpatiche, abbiamo un punto di ritrovo.”

e poi l’invidia, per un punto passano infinite rette, per un meridiano, ci passa solo quel meridiano, ci sono rette che attraversano l’universo o gli universi, e io sto qua come un cretino. Attraverso il mondo in verticale, visito sempre gli stessi posti, solo quelli, che poi, a dirla tutta, non c’è un cavolo a Greeniwich. Di sicuro la parte peggiore della mia esistenza è dover intersecarmi sempre con quei perdigiorno, scansafatiche dei paralleli. Stanno sempre sdraiati a riposarsi e si lamentano, io che sto in piedi tutto il giorno allora? Che dovrei dire? Il più irritante, il più scansafatiche che esiste è senza dubbio l’equatore: si è sistemato bene lui, sta al calduccio, passa per dei bellissimi posti esotici e non perde mai l’occasione per rinfacciarmelo

“-We coso! Come butta in Inglandia?

-Si chiama Inghilterra!

– È uguale, senti qua Scarabocchietto, buttiamo su una Lambada, va’ che figa sta cosa che ho preso in Malaysia, ma perché non vieni anche te in Brasile, ci si diverte di brutto lì. Ho saputo che c’hai la testa e i piedi pieni di ghiaccio e da queste parti invece ti scotti sempre, mettiti sta cremina va’ che roba me l’hanno data in Kenya, ah ieri mi ha aggiunto il tropico del Capricorno su facebook, è un dritto.”

E io continuo a ripetermi “non dargli retta, è solo una linea immaginaria, non devi starlo a sentire, se avessi uno psicologo sicuramente mi direbbe di non ascoltare i vaneggiamenti delle linee immaginarie”. In fondo anch’io sono immaginario, sono nato perché all’umanità servivano dei punti di riferimento, in fondo sono utile, contribuisco alla felicità di tante persone, e pensare che i francesi non mi volevano… anche se non vedrò mai il Giappone, o l’America sono pur sempre un util… “-Wè Scarabocchietto, vieni al Rio delle Amazzoni che è pieno di gnocca!” ecco, me ne vado a ibernarmi, scongelatemi quando si saranno estinti i paralleli.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Storie e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Una vita da meridiano

  1. haruhis89 ha detto:

    Mi hai fatto scompisciare, auahauhauha!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...